• Menu
  • Menu

Janela do Inferno: la finestra dell’inferno nelle Azzorre paradisiache

Blog » Viaggiare » Janela do Inferno: la finestra dell’inferno nelle Azzorre paradisiache

Janela do Inferno è fondamentalmente un sentiero che ti porta attraverso la meravigliosa biodiversità delle Azzorre. Tradotto letteralmente, significa la finestra sull’inferno, ma possiamo assicurarvi che questo non è altro che il paradiso.

Questo non è uno dei sentieri più famosi dell’isola di São Miguel, ma sicuramente uno buono per vedere una varietà di paesaggi. Infatti, dai pascoli delle mucche a una foresta lussureggiante, passando per antichi acquedotti e gallerie, tutti saranno felici di questa escursione.

Il consiglio del turismo è responsabile di questo percorso ufficiale, il che significa che è ben tenuto e indicato lungo tutto il percorso, in portoghese e inglese.

Quindi, se ami passeggiare immerso nella natura mentre scopri il vero volto delle nostre isole paradisiache nel mezzo dell’oceano Atlantico, allora scopriamo di più su questa epica passeggiata sull’Isola Verde.

Cos’è Janela do Inferno

Geologia e vulcanologia

Janela do Inferno si trova proprio alla base del vulcano Água de Pau, nella parte centrale dell’isola di São Miguel. Se salite la strada in auto arriverete a Lagoa do Fogo – un lago all’interno del cratere del vulcano.

David Rodrigues | La vista dal sentiero Janela do Inferno
David Rodrigues | La vista dal sentiero Janela do Inferno

La forma di questo vulcano che circonda Janela do Inferno è dovuta a diverse eruzioni, ma quella più forte è stata circa 15.000 anni fa. Oggi non vediamo più eruzioni, l’ultima è avvenuta nel 1564.

L’attività vulcanica è ancora presente nella regione di Janela do Inferno. In effetti, ci sono sorgenti termali, fumarole e molti altri fenomeni naturali da vedere in giro.

Janela do Inferno di per sé è una cascata che scorre giù da una grotta (la “finestra”), creando un piccolo stagno di acqua limpida proprio alla sua base.

Storia & Geografia

Questo è un percorso abbastanza recentemente ufficializzato. Tuttavia, è stato usato per lungo tempo dalla gente del posto. In effetti, il vecchio sistema di acquedotti che vedrai sul sentiero è stato originariamente progettato per portare l’acqua dalle sorgenti di montagna fino alla fabbrica di alcol nella città di Lagoa. Questa fabbrica non produce alcol dalla seconda metà del 20 ° secolo.

Marco Medeiros | Janela do Inferno con le foglie cadute
Marco Medeiros | Janela do Inferno con le foglie cadute

Janela do Inferno si trova sul lato sud dell’isola di São Miguel – Azzorre. Appartiene a Lagoa, una delle 6 contee dell’isola. Da est a ovest, la posizione di Janela do Inferno è abbastanza centrale. Essendo a soli 15 minuti di auto dalla città principale di Ponta Delgada.

Fauna & Flora

Mentre percorri le tracce di Janela do Inferno, potresti vedere alcuni uccelli e lucertole, ma le star dello spettacolo sono senza dubbio le nostre bellissime mucche. Passerai accanto a molti terreni agricoli dove le mucche da latte pascolano sull’erba più verde.

Álvaro RP | Esempio della bella flora no the way

Una volta alla cascata, è possibile avvistare tritoni (Triturus cristatus) in diverse fasi del loro ciclo vitale (adulti, giovani e larve). Quindi sii paziente e cercali intorno allo stagno.

Cultura & Feste

Una volta all’anno, un famoso festival d’arte chiamato “Walk and talk” organizza concerti e mostre nella natura. Normalmente si svolge intorno a luglio. Janela do Inferno essendo uno spazio meraviglioso, hanno già incluso questo percorso nel loro festival per un violoncellista dal vivo.

Cosa fare a Janela do Inferno

Escursione lungo i pascoli

Janela do Inferno è un sentiero relativamente facile, senza grandi salite o discese. È un sentiero circolare, il che significa che i punti di partenza e di arrivo sono gli stessi. In totale, sono circa 7,6 chilometri, per circa 2,5 ore di cammino.

David Rodrigues | Escursioni a Janela do Inferno
David Rodrigues | Escursioni a Janela do Inferno

Inizia l’escursione da Casa da Água (la “casa dell’acqua”, che in realtà è un’ex stazione del latte e ora è un punto di informazione per gli escursionisti). Quindi, dovrai scendere lungo il sentiero, passando per l’area picnic e girando a sinistra. Seguire sempre i cartelli rossi e gialli fino a trovare un sentiero sterrato che sale sulla sinistra. Mentre sali, non dimenticare di tornare indietro per avere una splendida vista sulle contee di Lagoa e Ponta Delgada delimitate dall’oceano.

Passerai accanto a diversi pascoli dove le mucche fissano dolcemente i viaggiatori che passano. Non dimenticate di scattare qualche foto alle nostre famose mucche.

Attraversa i tunnel

Ora passerai dai tipici terreni agricoli verde brillante a una giungla lussureggiante con sfumature più scure di verde. Incontrerai il primo dei 4 tunnel, che sono vecchi acquedotti. L’ultimo tunnel che vedrete è lungo circa 50 metri.

David Rodrigues | Attraversare i tunnel di Janela do Inferno
David Rodrigues | Attraversare i tunnel di Janela do Inferno

Poiché alcuni tunnel sono più lunghi di altri, si consiglia di avere una torcia con sé per evitare di mettere i piedi dove non si dovrebbe.

Mentre in precedenza erano utilizzati per la fabbrica di alcol, al giorno d’oggi alcuni di loro trasportano ancora l’acqua nella contea di Lagoa.

Ammira la cascata

Infine, il più grande punto culminante dell’escursione è questa bellissima cascata che troverai alla fine dell’escursione (prima di tornare al punto di partenza). Questa è Janela do Inferno: un’alta parete verticale con sorgenti all’interno che scorrono dalla piccola grotta – che è stata creata dall’erosione dell’acqua.

Cerca i tritoni nel piccolo stagno. Prenditi del tempo per ammirare questo luogo unico prima di tornare dall’altra parte del fiume e respira aria pura circondata dalla lussureggiante foresta della Serra de Água de Pau.

Periodo migliore per visitare Janela do Inferno

Stagione migliore

L’arcipelago delle Azzorre è noto per le sue temperature miti durante tutto l’anno. Tuttavia, la pioggia e il cielo nuvoloso sono costanti nei mesi primaverili, autunnali e invernali.

David Rodrigues | Il sentiero di Janela do Inferno
David Rodrigues | Il sentiero di Janela do Inferno

L’isola di São Miguel si trova nel gruppo orientale dell’arcipelago. Qui potrete notare le caratteristiche atipiche di questo clima derivanti da diversi fattori, che contribuiscono alla sua esuberanza vegetale e al suo valore paesaggistico.

In media, le temperature variano tra:

  • 16 gradi in primavera
    21 gradi in estate
    18 gradi in autunno
    e 14 gradi in inverno.

Quindi, se vuoi goderti tutto lo splendore di quest’isola (São Miguel) e di questo luogo specifico, il periodo migliore per visitarlo sarà tra maggio e settembre, quando la probabilità di pioggia è inferiore.

D’altra parte, se vuoi fare il tuo viaggio in questo lasso di tempo, ti consigliamo di organizzare e prenotare il tuo soggiorno e i voli il prima possibile – i prezzi tendono a salire molto.

☁️ Potrebbe Interessarti

Il tempo nelle Azzorre nel mese di gennaio
 Il tempo nelle Azzorre nel mese di febbraio
 Il tempo nelle Azzorre nel mese di marzo
 Il tempo nelle Azzorre in ad aprile
 Il tempo nelle Azzorre nel mese di maggio

Il miglior momento della giornata per Janela do Inferno

Il sentiero è aperto in ogni momento ed è una vera delizia da visitare in qualsiasi momento. Puoi goderti il posto quasi per te se vai la mattina presto o durante l’ora di pranzo.

Andare nel pomeriggio è anche una buona idea purché si sia consapevoli dell’ora del tramonto per evitare di camminare al buio e vedere il magnifico tramonto sul vulcano Fogo.

Organizza la tua visita a Janela do Inferno

Come arrivare a Janela do Inferno

Puoi raggiungere il punto di partenza dell’escursione di Janela do Inferno in auto, visita guidata o taxi. Attualmente non ci sono mezzi pubblici che salgono sulla montagna. Si trova a pochi minuti di auto dalla città di Lagoa e da 15 a 20 minuti da Ponta Delgada.

David Rodrigues | Uno dei vecchi acquedotti di Janela do Inferno escursione
David Rodrigues | Uno dei vecchi acquedotti di Janela do Inferno escursione

Una volta parcheggiata l’auto presso l’area picnic, vedrete un punto informativo con tutti i dettagli sul sentiero. Il sentiero è ben segnalato con cartelli ufficiali rossi e gialli. Anche se ti perdi puoi sempre usare un GPS per strade sterrate come Maps.me.

Cosa portare a Janela do Inferno

Prima di iniziare il percorso, assicurati di avere tutta l’attrezzatura necessaria per stare al caldo, al sicuro e a tuo agio.

Innanzitutto, controlla se hai abbastanza acqua e snack per la passeggiata. Fai attenzione anche al sole, poiché siamo in mezzo all’oceano, può colpirti più forte di quanto tu sia abituato. Usare la protezione solare è sempre una buona idea. Inoltre, ricorda che si consiglia un faro o una torcia elettrica per i tunnel.

Per quanto riguarda i vestiti, a seconda del periodo dell’anno in cui vieni nelle nostre isole, è variabile. Tuttavia, si consiglia vivamente di vestirsi a strati. Una giacca impermeabile è un must-have, e un maglione o un top caldo è anche buono da avere per i momenti in cui ti fermerai e non camminerai. I pantaloni sono sempre meglio dei pantaloncini per fare escursioni nella foresta ed evitare graffi alle gambe. Le scarpe da trekking o gli scarponi sono anche le opzioni più sicure per non scivolare nel fango nei giorni di pioggia.

Dove mangiare vicino a Janela do Inferno

Se hai bisogno di un posto dove mangiare vicino a Janela do Inferno, clicca qui. In questo link troverete la Top 10 dei ristoranti su Tripadvisor.

Strumenti e app utili

Il tempo nelle Azzorre è abbastanza imprevedibile. Per questo motivo, c’è uno strumento molto utile che puoi usare prima di andare a visitare qualsiasi luogo sulle 9 isole: Spotazores. Grazie alle telecamere installate in molti punti, puoi vedere il tempo in tempo reale e decidere dove andare.

Per controllare le previsioni del tempo per i prossimi giorni, usa Windy o Windguru, sono i siti più accurati.

Dove soggiornare vicino a Janela do Inferno

Per semplificarti, abbiamo già filtrato la ricerca su:

Suggerimenti Pro

Puoi scattare foto di mucche, ma non cercare di entrare in campi privati per dare un’occhiata più da vicino. Prima di tutto, potrebbe non piacere, ma potrebbero anche esserci cani da guardia all’interno per proteggere le loro mucche.

Un consiglio che si applica ovunque tu vada in natura: non scattare altro che foto e non lasciare altro che impronte. Lascia il posto come l’hai trovato per il piacere dei futuri visitatori e il rispetto per la nostra madre natura.

David Rodrigues | Sul sentiero, ci sono alcune scale, tuttavia è abbastanza accessibile.
David Rodrigues | Sul sentiero, ci sono alcune scale, tuttavia, è abbastanza accessibile.

Cose da fare nei dintorni di Janela do Inferno

Avventurati a Lagoa do Fogo

Questo maestoso lago turchese è una pura testimonianza del ritmo della natura. Molte storie possono essere raccontate e la tua potrebbe iniziare qui. Questa zona meno umanizzata e preservata, aveva anche la sua spiaggia di pomice, ai margini della laguna, premiata come la migliore spiaggia selvaggia del Portogallo, all’interno di 7 meraviglie – Spiagge del Portogallo Contest.

Marco Medeiros | Lagoa do Fogo
Marco Medeiros | Lagoa do Fogo

Grazie al suo paesaggio incontaminato, Lagoa do Fogo è un luogo ideale per essere tutt’uno con la natura. Le verdi penisole che si tuffano nelle acque incontaminate sono ottimi soggetti fotografici. Goditi molti sentieri intorno a scoprire questo lago unico in un cratere vulcanico.

👉 Post correlati Lagoa do Fogo: una delle lagune più pittoresche delle Azzorre. Per saperne di più

Riscaldati a Caldeira Velha

Quando si visita Caldeira Velha è come entrare in Jurassic World, pieno di natura esuberante. Si tratta di un’autentica spa a cielo aperto, circondata da una vegetazione lussureggiante.

Álvaro RP | Sorgenti termali di Caldeira Velha
Álvaro RP | Sorgenti termali di Caldeira Velha

L’acqua ricca di ferro di questa spa all’aria aperta è naturalmente calda in qualsiasi momento. Questa giungla verde classificata come Monumento Naturale Regionale ti trasporterà su un altro pianeta.

Nel profondo della foresta con molte piante risalenti al periodo Cretaceo, trattieni il respiro e tuffati nelle calde acque termali ricche di ferro.

Deve essere nella tua lista di cose da fare! Goditi lo scenario unico direttamente da un film di Jurassic Park.

🧭 Tour Consigliato Tour in jeep a Lagoa do Fogo (intera giornata). Per saperne di più!

Vai a vedere la cascata Salto do Cabrito

Nascosto all’interno di una foresta lussureggiante e incastonato in uno scenario uscito da una fiaba, Salto do Cabrito è un’impressionante cascata alta circa 40 metri.

Bruno Azera | Cascata del Salto do Cabrito
Bruno Azera | Cascata del Salto do Cabrito

Nelle acque cristalline sul fondo, una nuotata vicino alla cascata ti farà sentire totalmente connesso alla natura. L’armonia è nell’aria in questo capolavoro naturale.

🥾 Tour Consigliato L'escursione della foresta magica e della cascata (Salto do Cabrito). Per saperne di più!

Passeggia per le pittoresche strade della città di Lagoa

Lagoa è dove la natura incontra la vita urbana e crea l’equilibrio perfetto. A pochi minuti dalla città ci sono sentieri nascosti pieni di cascate, mistici laghi vulcanici e spiagge idilliache.

Anche gli amanti della cultura e della storia saranno soddisfatti grazie a vari musei ed eventi tradizionali.

Informazioni supplementari

Strumenti e app utili

Il tempo nelle Azzorre è abbastanza imprevedibile. Per questo motivo, c’è un’app molto utile che puoi installare sul tuo cellulare prima di visitare una delle 9 isole: Spotazores. Grazie alle telecamere installate in molti dei maggiori punti di interesse turistico, è possibile vedere il tempo in tempo reale e decidere dove andare.

Per controllare le previsioni del tempo per i prossimi giorni, usa Windy o Windguru, sono i più accurati.

Agenda culturale sull’isola di São Miguel

L’isola di São Miguel ha molti eventi culturali da offrire tutto l’anno. Puoi vedere l’elenco completo degli eventi al seguente link. Guarda l’agenda!

Come arrivare all’isola di São Miguel

Ci sono molti percorsi per raggiungere l’isola di São Miguel in aereo. I principali punti di ingresso sono via Lisbona, Porto (sulla terraferma) e Ponta Delgada (isola di São Miguel), ma ci sono già molte rotte dirette.

Il modo migliore per trovare un volo che funzioni per te è utilizzare un motore di ricerca di voli come eDreams o Skyscanner. Come forse già saprai, questi siti ti consentono di confrontare prezzi e orari di varie compagnie aeree in un unico posto.

Una volta trovato un volo che ti piace, tutto ciò che devi fare è prenotare! E in poche ore, sarai sulla strada per uno degli arcipelaghi più belli del mondo.

Video

Rodrigo Mota | Sentiero Janela do Inferno

Conclusione

Se dovessi riprendere le Azzorre su un sentiero, Janela do Inferno avrebbe la maggior parte delle caratteristiche tipiche. Dalle nostre adorabili mucche all’erba più verde che tu abbia mai visto, antiche infrastrutture di pietra e la quiete della nostra natura lussureggiante, Janela do Inferno è tutto tranne che l’inferno.

Goditi la bellezza della natura delle Azzorre in una bella escursione accessibile a quasi tutti. Puoi andare a piedi e poi rilassarti nelle sorgenti termali nelle vicinanze per rilassare i muscoli.

Quindi, se hai intenzione di venire sull’isola di São Miguel e non hai messo Janela do Inferno nella tua lista di cose da vedere, dovresti riconsiderare e includere questo posto incredibile.

Riferimenti

Mendonça, L. (2017). Perguntas e Respostas sobre a História dos Açores. 2ª Edição, Letras Lavadas. Ponta Delgada

Forjaz, V., Ribeiro, L., Almeida, L., Pereira, N. e Rodrigues, J. (2019). Dos Vulcões dos Açores. 4ª Edição, Letras Lavadas. Ponta Delgada

Rodeia, C. e Rodrigues, J. A. (2013). Açores – ilhas de Sonho. (2013). Açores – ilhas de Sonho. 3ª Edição, Publiçor – Publicações e Publicidade, Lda. Ponta Delgada

Instituto de investigação em vulcanologia e avaliação de riscos – Vulcão de Água de Pau

Melissa Masvaleix

Nature lover and adventure seeker, Mélissa is a French girl who landed in the Azores 3 years ago and never let go of this paradise in the Atlantic. She particularly enjoys the tranquility of the islands contrasting with the infinite outdoor experience possibilities.

View stories