• Menu
  • Menu
Fernando Resendes capodogli

Balene e delfini depongono le uova?

Blog » Animali Selvaciti » Balene e delfini depongono le uova?

Quando si tratta di balene e delfini di solito c’è un po ‘di confusione. Sono pesci? Sono mammiferi? Ma importa anche in quale gruppo si trovano questi animali? Beh, una cosa è certa… è importante! Per quanto possano sembrare simili, pesci e mammiferi marini hanno molte caratteristiche diverse. Tra gli altri, il modo in cui portano i loro bambini e il modo in cui li allattano sono alcune delle principali differenze tra questi due grandi gruppi di animali marini. Balene e delfini depongono le uova come pesci? Continua a leggere per scoprirlo!

Balene e delfini depongono effettivamente le uova?

Sono mammiferi marini

Balene, delfini e focene sono ciò che noi, scienziati marini, chiamiamo cetacei. Fondamentalmente, i cetacei sono mammiferi marini che sono completamente adattati alla vita nell’oceano. Quindi, come mammiferi, i cetacei sono più vicini a noi dei pesci. Perché? Lo capirai tra un po ‘.

David Rodrigues | Delfini tursiopi, presumibilmente una madre e suo figlio. balene e delfini depongono le uova
David Rodrigues | Delfini tursiopi, presumibilmente una madre e suo figlio.

Come già detto, pesci e mammiferi marini non condividono il modo in cui portano i loro bambini o il loro comportamento infermieristico. Ma ancora, balene e delfini possono deporre le uova? Infatti, i mammiferi marini trasportano i loro bambini nello stesso modo in cui lo facciamo noi, in un sacco amniotico all’interno dell’utero materno. In effetti, balene e delfini hanno fecondazione interna, portano i loro bambini e danno alla luce giovani vivi. Inoltre, i mammiferi marini si prendono cura dei loro bambini una volta nati e allattano al seno con il latte materno, i cui composti sono un po ‘diversi da quelli umani.

LO SAPEVI CHE?  
I cetacei sono unipari, il che significa che danno alla luce un solo neonato, anche se possono accadere anche gemelli e persino terzine.

D’altra parte, la maggior parte delle specie ittiche trasporta i loro bambini in uova che depongono in punti specifici. Una volta che le uova sono schiuse, le larve emergeranno e vivranno da sole.

Álvaro Palácios | Un adulto e un giovane orche. balene e delfini depongono le uova
Álvaro Palácios | Un adulto e un giovane orche.

Differenze tra pesci e mammiferi marini

Tuttavia, non ci sono solo differenze tra pesci e mammiferi marini per quanto riguarda le loro caratteristiche riproduttive, ma anche nella loro respirazione e fisiologia subacquea.

I cetacei hanno i polmoni, il che significa che non possono respirare sott’acqua ma hanno invece bisogno di salire in superficie per respirare, recuperando l’ossigeno dall’aria. Quindi sì, sono grandi apneisti! Ora, il tempo in cui durano sott’acqua dipende dalla specie e dalle dimensioni degli individui, oscillando tra 5 e 60 minuti. A differenza dei cetacei, i pesci hanno pieghe cutanee chiamate branchie che usano per catturare l’ossigeno dall’acqua, motivo per cui non devono andare in superficie per respirare.

Laura Forte | Una madre capodoglio e il suo vitello nell’isola di São Miguel

Processo di gestazione

Come detto prima, i cetacei rimangono incinta di un bambino e una volta nato, li allattano al seno con il latte materno. La durata della gravidanza e i tempi in cui rimangono incinte lungo la loro vita dipenderanno dalla specie. Nella tabella successiva, diverse specie di balene e delfini ordinati da specie più grandi a più piccole, sono mostrati con i rispettivi tempi di parto, gestazione e svezzamento.

SpecieComune
nome
GestazionePartoSvezzamento
Balaenoptera
Musculus
Balenottera azzurra 10 – 12 mesi2 anni 6 – 8 mesi
Megaptera
novaenglidae
Gobba
balena
11 – 11.5
Mesi
2 anni 10 – 12 mesi
Physeter
macrocefalo
Capodoglio 14 – 16 mesi 5 – 6 anni 2 anni
Balaenoptera
acutorostrata
Balenottera minore 10 – 12 mesi1 anno 4 – 6 mesi
Orcinus orcaOrca 15 – 18 mesi3 – 8 anni1 – 2 anni
Globicephala macrorhynchusPinne corte
balena pilota
14 – 15 mesi 3 – 5 anni2 – 3 anni
Tursiops truncatus Tursiope
delfino
12 – 12.5
Mesi
3 – 6 anni1.5 – 2 anni
Delphinus dolphis Comune
delfino
10 – 11.5
Mesi
1 – 4 anni 10 – 19 mesi
Tabella 1. Le balene e i delfini sono incinta, si prendono cura dei vitelli e allattano.
Anxo Cao | Cucciolo di capodoglio con segni di nascita e cordone ombelicale nell’isola di São Miguel

In media, la gravidanza dei cetacei dura circa un anno, e una volta nati, i vitelli rimarranno con le loro madri tra un anno – come nel caso dei delfini comuni – e 8 anni, essendo questo il tempo massimo in cui i vitelli dell’orca possono stare con i loro genitori. Come mammiferi marini, i vitelli si nutrono del latte materno per un periodo che dipenderà nuovamente dalla specie.

David Rodrigues | Un cucciolo di delfino comune che salta accanto a sua madre fa balene e delfini depongono le uova
David Rodrigues | Un cucciolo di delfino comune che salta accanto a sua madre

Nascita e prime ore del neonato

Il feto si sviluppa all’interno dell’utero materno per circa un anno, piegato a destra o a sinistra con la coda posta vicino al cranio. Infatti, una volta nati, ottengono le pieghe fetali chiamate; alcuni segni della posizione di piegatura che sono visibili nei neonati da settimane a mesi dopo la nascita. Possiamo vederlo abbastanza spesso nei nostri viaggi di osservazione di balene e delfini.

| Anxo Cao Un cucciolo di delfino di Risso
Anxo Cao | Un cucciolo di delfino di Risso

Durante il travaglio, si è visto che a volte la madre può soffrire di forti dolori e il parto può durare per alcune ore. La prima proiezione del neonato attraverso la vulva della madre è la pinna caudale. Come mammiferi, i cetacei hanno una gravidanza relativamente simile agli esseri umani.

Il feto sarà nutrito con i nutrienti provenienti dalla madre attraverso il cordone ombelicale.

Le madri delle balene baleen, come le balenottere azzurre, non mangiano la placenta né mordono il cordone ombelicale una volta nato il vitello, a differenza di quanto avviene in altre specie di mammiferi. Invece, il vitello può essere collegato alla madre dopo la nascita per alcuni giorni, come può accadere anche con alcuni delfini. Tuttavia, è stato osservato in alcuni delfini che la separazione è stata fatta subito dopo la nascita, una volta che la madre continua a nuotare per alcuni metri. E sì, una volta che il cordone ombelicale è caduto, ottengono anche l’ombelico.

TOUR CORRELATI 
Osservazione di balene e delfini da Ponta Delgada | Prenota ora!

Una volta che i bambini sono nel blu gigante, hanno bisogno di imparare a respirare. E almeno il primo respiro del neonato è indotto dalla madre e dagli altri membri del gruppo, mentre lo spingono verso la superficie.

David Rodrigues | Puoi regonizzare un giovane delfino macchiato da un adulto grazie ai punti inesistenti per i giovani
David Rodrigues | Puoi riconoscere un giovane delfino macchiato da un adulto grazie alle macchie inesistenti per i giovani

Di cosa si nutrono i vitelli e come

Come mammiferi, i vitelli dei cetacei si nutriranno del latte materno per un periodo che, come detto prima, dipenderà dalla specie – controlla la tabella 1, colonna dello svezzamento per informazioni specifiche sulle specie. Ora, il latte di cetacei è molto diverso dal latte vaccino o umano. Pensiamoci: se fosse liquido come il latte umano si disperderebbe facilmente nell’acqua, quindi il latte di cetacei ha una quantità maggiore di grassi rispetto al latte umano. Così, il latte diventa più denso, con una consistenza simile allo yogurt, evitando la sua rapida diffusione attraverso l’acqua.

Inoltre, i cetacei hanno i loro meccanismi per evitare la dispersione del latte stesso. Ad esempio, le ghiandole mammarie sono “nascoste” in pieghe nella parte ventrale dell’animale in modo che per la maggior parte delle specie – ad eccezione delle specie di balene baleen –, i vitelli debbano inserire la mascella inferiore in queste pieghe per bere il latte.

LO SAPEVI CHE?
I cetacei nascono nella direzione opposta a quella degli umani, prima emergeranno la coda e, infine, la testa.  
Mariana Silva | Questo video assolutamente incredibile è stato girato nel 2015! Questa famiglia di capodogli si è avvicinata alla nostra barca per mostrarci il nuovo membro!

A differenza dei bambini umani, che crescono lentamente durante il periodo di allattamento, i vitelli dei cetacei crescono rapidamente di dimensioni dalla nascita allo svezzamento, poiché dovranno essere abbastanza forti da imbattersi in tutti i pericoli selvatici. Ecco perché la quantità di latte prodotta dalla madre deve essere straordinaria, oltre che altamente ricca di sostanze nutritive.

In conclusione, balene e delfini non depongono le uova perché sono mammiferi marini.

Pertanto, partoriscono proprio come noi umani. Tuttavia, la gestazione dipende dalla specie. Ma il concetto rimane lo stesso. In altre parole, umani e cetacei hanno più cose in comune di quanto si possa immaginare.

| Axo Cao Delfini tursiopi nelle Azzorre
Anxo Cao | Delfini tursiopi nelle Azzorre

Riferimenti

Berta, A., Sumich, J. L., & Kovacs, K. M. (2006). Marine mammals: evolutionary biology (Elsevier (ed.); 2nd ed.).

Oftedal, O. T. (1997). Lactation in whales and dolphins: Evidence of divergence between baleen- and toothed-species. Journal of Mammary Gland Biology and Neoplasia2(3), 205–230. https://doi.org/10.1023/A:1026328203526

Slijper, E. J. (2021). On Some Phenomena Concerning Pregnancy and Parturition of the Cetacea. Bijdragen Tot de Dierkunde28(1), 416–448. https://doi.org/10.1163/26660644-02801049

West, K. L., Oftedal, O. T., Carpenter, J. R., Krames, B. J., Campbell, M., & Sweeney, J. C. (2007). Effect of lactation stage and concurrent pregnancy on milk composition in the bottlenose dolphin. Journal of Zoology273(2), 148–160. https://doi.org/10.1111/J.1469-7998.2007.00309.X

Laura Forte